5 consigli per la scelta della protezione solare

Merci de partager à vos connaissancesShare on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Preoccupati per i prodotti si mette sulla pelle?  Il desiderio di agire a favore dell’ambiente?

Qui ci sono due buone ragioni per essere interessati ai componenti della vostra protezione solare!

Suggerimenti per la scelta della crema solare per questa estate:

1-evita i filtri chimici

Questi composti chimici organici assorbono i raggi UV per proteggerci dal sole, ma a quale costo? Il nostro corpo assorbe 60% di ciò che viene applicato sulla pelle e questi filtri chimici, purtroppo, non eccezioni… Questi sono filtri solari insolubili in acqua riconosciuti come disgregatori endocrini.

I disgregatori endocrini sono responsabili di gravi problemi di salute quali l’infertilità, lo sviluppo anormale del feto, la pubertà precoce, i tumori, il diabete, l’obesità, i problemi neurologici, le disabilità di apprendimento e Password.

La quantità per prodotto e minimal mi dirai, naturalmente, ma nel corso degli anni, queste sostanze si accumulano in grandi quantità nell’organismo, un effetto cumulativo che alla fine interrompe il normale funzionamento dei nostri ormoni e squilibrio Funzionamento della nostra organizzazione.

Qui ci sono i nomi delle sostanze da evitare nel vostro prodotto solare:

  • OMC: octil-metossicinnamato 

  • Benzofenone-1 • benzofenone-2 • benzofenone-3 (oxybenzone)

  • Benzilidene canfora (3-BC)

  • 4-MBC: 4-methylbenzylidene: questa sostanza è consentita in Europa e in Canada, ma rimane vietato negli Stati Uniti e in Giappone…

  • Oxybenzone

  • Repiccolissiml palmitato: un derivato di retinolo, vitamina a trovato in molti prodotti cosmetici (creme anti-rughe, balsami per labbra, gel styling, latte corpo… e protezione solare) a causa delle sue proprietà antiossidanti.

Inoltre, la protezione solare filtro chimico si intasare i pori della pelle.

2-optare per filtri minerali

Chiamati anche schermi fisici, sono realizzati con polveri minerali. Rimangono sulla superficie della pelle per creare una barriera protettiva che riflette i raggi UV impedendo loro di penetrare la pelle. (effetto specchio)

Tra le polveri minerali, l’ossido di zinco e il biossido di titanio sono i più comuni.

3-evita sostanze con nanoparticelle

Le nanoparticelle sono sostanze ridotte ad un aspetto microscopico che può facilmente penetrare il sangue. La loro dimensione è compresa tra 1 e 100 nanometri. Essi sono stati sviluppati per evitare l’effetto di traccia bianca di creme solari, nonché per facilitare la loro applicazione.

Per evitarli, niente di più semplice, basta guardare la composizione della vostra protezione solare, se si rileva la parola [nano], è meglio rintracciare il vostro percorso.

Dovrebbe essere noto che per le protezioni solari organiche, l’uso delle nanoparticelle è regolato, sono proibite sotto un determinato formato (100 nanometri),

4-optare per una protezione solare ricca di oli vegetali

Alcune protezioni solari incorporano nelle loro composizioni oli vegetali che proteggono naturalmente dai raggi UV.

Questo è il caso, ad esempio, dell’olio vegetale di jojoba trovato nelle composizioni sotto il nome di Simmondsia Chinensis Seed Oil, o anche l’olio di Calophyllum o di Taman (Calophyllum inophyllum Seed Oil).

5-pensare all’ambiente

Acquista le tue protezioni solari pensando al tuo ecosistema! Infatti la maggior parte dei prodotti solari attualmente sul mercato sono estremamente nocivi per il fondo marino.

I coralli stanno gradualmente scomparendo, minacciando molte specie che popolano questi habitat.

Molti prodotti chimici sono stati trovati nel pesce, lo stesso pesce che viene poi trovato sul vostro piatto…

Creme solari biologici non sono perfetti, ma sono progettati per limitare notevolmente l’inquinamento degli ecosistemi, l’imballaggio è anche generalmente riciclabile.

Inoltre preferisce la protezione solare sotto forma di crema o di olio, gli spruzzi inquinano l’atmosfera più.

La nostra selezione:

Dopo aver analizzato molte delle nostre protezioni solari, abbiamo scelto quelle del marchio ALPHANOVA. . Alphanova che cos’è?

  • Formule sicure
  • Organic Sun creme ingredienti biologici contenenti aloe vera, olio di jojoba o Taman.
  • 100% filtri minerali-non-nano.
  • Senza un filtro chimico.
  • Niente conservanti chimici.
  • Una gamma di trattamenti solari biologici certificati da Ecocert.
  • Prodotti solari naturali e biologici che offrono una protezione efficace nel rispetto dell’ambiente.

Fonti:

effetti multigenerazionale di 4-methylbenzylidene canfora (4-MBC) sulla sopravvivenza, lo sviluppo e la riproduzione della Marina copepod Tigriopus japonicus. PubMed: Biblioteca nazionale di medicina degli Stati Uniti

Induzione delle aberrazioni chromosomalic e dei micronuclei da 2-idrossi-4-methoxybenzophenone (oxybenzone) in linfociti umani-droga Chem Toxicol. 2018 apr 12

Http://www.Sabotage-hormonal.org/spip.php?article15

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *