Gattilier (Vitex Agnus Castus) Benefici e indicazioni Proprietà

GATTILIER (Vitex Agnus Castus)

Da dove viene?

Qualsiasi trattamento per scopi ormonali genitali richiede un minimo di 3 mesi prima di qualsiasi risultato a causa del tempo di maturazione follicolare di 90 giorni.Il gattilier è una pianta che modula la secrezione della prolattina e regola le funzioni gonadotropiche. Il ripristino delle proprietà del gattilier richiede in particolare l’uso di frutta fresca con estrazione a bassa temperatura (fragilità degli idiosili), al riparo dall’aria e anche dalla luce.

Fin dai tempi antichi, è stato riconosciuto per la prima volta per le proprietà medicinali sulla regolazione endocrina, che è anche confermato oggi da numerosi studi scientifici.

Nell’Iliade, simboleggiava la castità, citata da Dioscorides e Plinio.
Som nome latino (“agnus castus”, agnello casto) evoca le sue proprietà anfrodissiache.
E ‘stato coltivato in particolare vicino monasteri perché i monaci masticavano le bacche per evitare le tentazioni della carne.
Nel Medioevo, è stato utilizzato anche per “reprimere la lussuria, rendere l’uomo casto come un agnello, stringere la matrice e portare fiori” (mestruazioni).

Questo arbusto, originario della Grecia e dell’Italia, è diffuso nelle regioni costiere mediterranee e nell’Asia centrale. La pianta è quindi diventata molto rara in Francia e i piedi selvatici sono protetti. Invece, la fioritura avviene tra giugno e agosto. Il frutto, d’altra parte, è la parte della pianta utilizzata in medicina.

Come possiamo descriverlo botanicamente?

Il gattilier è in realtà un arbusto mediterraneo dall’odore pepato con steli dritti fino a 1,5 m a 2 m di altezza. Le foglie sono costituite da 5 volantini verdeggianti e scuri. I fiori sono blu/viola, disposti in grapni all’estremità terminale del gambo. I frutti appaiono continuamente e stanno lentamente maturando.

Di cosa è fatto?

Il gattilier è costituito principalmente da flavonoidi, idioidi, labdane-ditrpenes e olio essenziale al cineole.

Quali sono le sue principali proprietà farmacologiche?

Secondo il taccuino “medicinali a base vegetale” dell’agenzia, il gattilier è tradizionalmente utilizzato per via orale in periodi dolorosi e nel trattamento sintomatico degli stati neurototici degli adulti, soprattutto nei casi di disturbi del sonno minori.

Sliutz ha evidenziato l’azione del gattilier in vitro. Vitex agnus-castus in realtà agisce in modo simile alla dopamina. La diminuzione della secrezione di prolattina consente un’estensione della durata del corpo giallo e quindi una regolazione della durata dei cicli.

Il team di Milewizcz ha in secondo luogo dimostrato che il gattilier ha ripristinato una normale fase luteale nelle donne con iperprolactinamia latente. Uno studio placebo in doppio cieco è stato condotto su 97 donne, con un’età media di 35 anni, con mastodinia premestruale. Il trattamento somministrato consisteva in un estratto contenente gattilier. Lo studio è stato condotto su 3 cicli durante i quali le donne hanno dovuto quantificare la presenza e l’intensità dei loro sintomi utilizzando una scala analogica visiva. Una metà del pannello riceve la soluzione e l’altra metà un placebo.

Dopo 1 o 2 cicli di trattamento, c’era infatti una significativa diminuzione del dolore nelle donne trattate. Tra il secondo e il terzo ciclo il miglioramento del dolore è infatti ancora più chiaro nel gruppo trattato che riguardava il 71,4% delle donne. Dopo il terzo ciclo, abbiamo finalmente notato una stabilizzazione.

Quali sono le indicazioni del Gattilier?

  • Condizioni ginecologiche per iperfollicilinia
  • Sindrome premestruale
  • Depressione premestruale
  • Mastodinie
  • Premenopause
  • Polimenorhy
  • Oligomenorrea
  • Disturbi mestruali
  • Sterilità
  • Insufficienza ovarica
  • Flash a caldo
  • Secchezza vaginale
  • Fibromi, iperplasia del rivestimento uterino
  • Anomalie cicliche e di fase del ciclo mestruale con iperprolactina luteale e latente
  • L’inibizione della prolattina spiegherebbe l’effetto sulla tensione mammario e sul gonfiore pelvico
  • Insufficienza ovarica secondaria con l’eccezione del prolactinoma e dell’ipotiroidismo
  • Lampi di caldo, secchezza vaginale
  • Può essere utile nella sindrome delle gambe inquiete

Quali sono le precauzioni per il lavoro?

  • Sotto-indicato nelle donne incinte o in gravidanza
  • Solo per adulti
  • Sotto-indicato nelle donne con una storia personale o familiare di tumori ormonali-dipendenti
  • Vincolato in caso di ipersensibilità alle sostanze attive
  • Gli effetti collaterali più comuni sono nausea, mal di testa, disturbi gastrointestinali e disturbi mestruali, acne, prurito, etiloccio

Ci sono rischi di interazioni farmacologiche?

Come tutte le sostanze contenenti principi attivi, il rischio di interazioni farmacologiche dovrebbe essere preso in considerazione.

Il gattilier non fa eccezione a questa regola, ecco l’elenco delle interazioni farmacologiche da considerare:

  • Rischio di interazione con antagonisti della dopamina e dell’estrogeno

Come prenderlo e a quale dosaggio?

In tintura madre:

  • Madre tintura 50 gocce da 2 a 3 volte al giorno

Nella preparazione magistrale

Ecco il dosaggio di estratti di liquidi di piante fresche standardizzate nella soluzione di glicere (EPS):

1 c. caffè mattina e sera per 1 mese, rinnovabile 3 mesi, per diluire in un grande bicchiere d’acqua

Clementine. m.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *