More +
Menu

GRIFFONIA (Griffonia Semplicifolia) Proprietà benefici e indicazioni

Merci de partager à vos connaissancesShare on Facebook
Facebook
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

LE GRIFFONIA (Griffonia Simplicifolia)

 

Da dove viene?

Ripristinare le proprietà terapeutiche della griffonia richiede la pienezza e l'integrità dei componenti del seme. Solo un'estrazione alcolica con vari gradi di diluizione, al riparo dalla luce e a bassa temperatura, permette in realtà la conservazione di tutti i suoi componenti.

La griffonia è diffusa nell'Africa tropicale. Gli africani lo usano nella medicina tradizionale da molti anni. Ad esempio, le foglie vengono utilizzate per rimuovere i pidocchi e le radici e gli steli vengono utilizzati come bastoncini da masticare. Gli occidentali erano interessati a questa pianta solo dal 1970 soprattutto per i suoi alti livelli di 5-HTP, precursore di serotonina e melatonina.

Come possiamo descriverlo botanicamente?

La griffonia è in realtà un arbusto sarmentoso con un tronco fino a 7 cm di diametro. La parte dell'impianto è alta tra i 3 e i 10 metri. Le foglie sono intere, ovabili e senza peli. I fiori sono raggruppati in grapni grigi tomenting. I baccelli sono anche obliquamente ovoidi e gonfi.La parte utilizzata in medicina è il seme.

Di cosa è fatto?

Il grifone compone in breve 5-idrossi-triptofano, alcaloidi e lectine.

Quali sono le sue principali proprietà farmacologiche?

La maggior parte degli studi sono stati condotti principalmente sull'attività di 5-HTP, il principale costituente di Griffonia simplicifolia.

In vivo, in pazienti con disturbi unipolari e bipolari, l'assunzione di disturbi 5-HTP migliorati nel 69% dei casi senza effetti collaterali.Nei pazienti depressi, la combinazione di un antidepressivo triciclico e 5-HTP migliora significativamente il punteggio del test hamilton.

Nei pazienti affetti da emicrania, l'assunzione di 5-HTP per 6 mesi è in breve la stessa efficacia di un anti-emicrania di riferimento (metsergide). 5-HTP è anche paragonabile in efficacia a un bloccante e riduce significativamente la frequenza di attacchi di emicrania e l'uso di antidolorifici.

Diversi studi hanno evidenziato l'effetto ipnogenico di 5-HTP. Nei pazienti normali, la somministrazione di 5-HTP aumenta significativamente la durata del sonno REM. Soprattutto nei pazienti moderatamente insonni, basse dosi di 5-HTP migliora significativamente la durata e la profondità del sonno.

Nelle donne obese (30<IMC<40), la prise de 5-HTP comparé à un placebo permet une perte significative de poids avec diminution spontanée de l’apport calorique journalier (3220 Cal/j à 1879 Cal/j) et notamment de l’apport de glucides (diminution de 50%).

Un malfunzionamento del sistema di modulazione della nociconizione sembra verificarsi soprattutto nei casi di fibromialgia. Nei pazienti fibromialgici, sono stati segnalati livelli ridotti di metaboliti della serotonina nel liquido cerebrospinale suggerendo il coinvolgimento della carenza di serotonina nella patogenesi della malattia. Tuttavia, un'elevazione della sostanza P, responsabile dell'aumento del dolore, è stata osservata nel sistema nervoso centrale e nei nervi periferici. Nei pazienti fibromialgici, la somministrazione di 5-HTP per 30 giorni ha permesso la riduzione del numero di punti dolorosi e della loro intensità, ma anche di rigidità muscolare all'alba e ansia.

Quali sono le Indicazioni di Griffonia?

  • Insonnia
  • Obesità
  • Bulimia
  • Varie dipendenze e dipendenze
  • Depressione della serotonina
  • Disturbi del sonno, risvegli notturni…
  • Emicrania su terreni ansiosi (trattamento di fondo)
  • Trattamento di accompagnamento per il dolore fibromialgico

 

Quali sono le precauzioni per il lavoro?

  • Sotto-indicato nelle donne incinte o in gravidanza
  • Controindicato nei bambini con sindrome di Down (rischio di convulsioni), così come nei casi di tumori carcinoidi dell'intestino tenue e scleroderma
  • Rischio di lievi disturbi gastrointestinali (compresa la nausea), di solito

 

Ci sono rischi di interazioni farmacologiche?

Come tutte le sostanze contenenti principi attivi, il rischio di interazioni farmacologiche dovrebbe essere preso in considerazione.

La griffonia non si discosta da questa regola, ecco l'elenco delle interazioni farmacologiche da considerare:

  • Evitare l'associazione con carbidopa, St. John's wort e antidepressivi

 

Come prenderlo e a quale dosaggio?

Nella preparazione magistrale:

Ecco il dosaggio di estratti di liquidi di piante fresche standardizzate nella soluzione di glicere (EPS):

da 1 a 2 c/d al momento di coricarsi per 3 mesi da rinnovare a seconda della clinica

Da 1 a 2 cucchiai per 15 giorni da rinnovare a seconda della clinica

da 1 a 2 càc/d al momento di coricarsi per almeno 3 mesi da rinnovare a seconda della clinica

  • Disturbi alimentari (snacking, compulsioni dolci alla fine della giornata…) In: Griffonia 1/2 Caralluma 1/2

da 1 a 2 c/d intorno alle 17 per 3 mesi da rinnovare a seconda della clinica

da 1 a 2 càc/d al momento di coricarsi, 5 giorni alla settimana per 3 mesi da rinnovare a seconda della clinica

Clementine. m.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *