Omeopatia nella paura del palcoscenico e nei disturbi emotivi reattivi acuti

L’ emotivo copre la capacità del corpo umano di rispondere a stimoli fisici, cambiamenti del suo stato organico o mentale come il nervosismo. Si esprime contemporaneamente nella sfera psichica , da un affetto ( dolore, paura, rabbia, gioia, per esempio ) e/o nella sfera somatica , da varie reazioni neurovegetative ( endocrino vasomotorie, secretorie, muscolari, ecc .).

Come spiegare la paura del palcoscenico?

La paura del palcoscenico si riferisce al caso particolare della reazione emotiva irrazionale che si verifica in particolare in soggetti impressionabili prima di un calvario temuto ( esame, spettacolo, ecc .). La semiologia dei disturbi emotivi acuti è infatti molto polimorfica .

Nella maggior parte dei casi, troviamo le seguenti caratteristiche :

  • Tachicardia arteriosa, ipotensione o ipotensione.
  • Rossore o pallore dei tegumenti.
  • Contrazione , rilassamento muscolare, tremori . La contrazione colpisce prontamente il viso, la faringolaringe, causando un cambiamento nell’ampiezza e nella frequenza respiratoria con iperventilazione. Questa iperventilazione può a sua volta innescare un attacco di tetania dovuto all’alcalosi gassosa indotta.
  • Diarrea , spasmi colici.
  • Poliuria.

Sarà quindi necessario fare la diagnosi differenziale con l’ansia (dove non esiste un fattore scatenante specifico), nonché sforzarsi di comprendere il significato di questo disturbo emotivo acuto:

  • Reazione temporanea a una nuova situazione.
  • Inizio di una malattia psichiatrica sottostante: nevrosi d’ansia, stato borderline, psicosi, depressione .

Quali trattamenti omeopatici scegliere per gestire la paura del palcoscenico?

Se siamo in presenza di un vero disturbo emotivo, l’omeopatia rappresenta in definitiva una terapia perfettamente adattata.

Gelsemio :

La sintomatologia tipo Gelsemium compare il più delle volte in situazioni di panico da palcoscenico o in una fase di emozioni deprimenti . Il paziente è così ossessionato , stordito dalla paura, privo di memoria per l’impossibilità di concentrarsi. Sente affaticamento muscolare generalizzato , a volte con tremori o rigidità. Può lamentare mal di testa , emicrania, vertigini o svenimenti , diplopia , sensazione di arresto imminente del cuore se non si muove. Molto spesso ha la tendenza alla diarrea. Quando la risposta emotiva migliora, può comparire poliuria .

Dosaggio : prima di un esame, assumere una dose di Gelsemium 30CH la sera prima e una dose la mattina dell’esame. Nei soggetti particolarmente preoccupati in anticipo, somministreremo Gelsemium 30CH, una dose settimanale durante il mese precedente, eventualmente integrato da 5 granuli ogni mattina di Ignatia 9CH, qualora si riscontrino tutti o parte dei sintomi di Ignatia. In un disturbo emotivo acuto, assumere una dose di Gelsemium 30CH il prima possibile, da rinnovare quando l’effetto terapeutico svanisce.

Ignazia Amara :

I sintomi di Ignatia compaiono più spesso dopo il dolore, la delusione sentimentale, il lutto, la paura, il turbamento o in previsione della paura del palcoscenico. Il paziente si presenta in sintesi con una sintomatologia variabile , polimorfa , spesso contraddittoria , oltre che con ansia labile.

Troviamo :

  • Un iperestesia di tutti i sensi.
  • Palpitazioni, insonnia.
  • Anoressia o fame nervosa.
  • Un mal di testa localizzato che dà l’impressione di un chiodo piantato nel cranio.
  • Una tendenza allo spasmo , con la sensazione di un nodo alla gola che sale dallo stomaco, migliorata sospirando , respirando profondamente o sbadigliando.
  • Sensazioni di spasmi del colon in particolare in fossa iliaca destra.

Tutti questi sintomi sono notevolmente migliorati dalla distrazione .

Dosaggio : Se il quadro clinico è costituito principalmente da spasmi, assumere Ignatia 9CH, 5 granuli 2 volte al giorno, distanziando dopo il miglioramento. Ignatia è indicata anche per gli spasmi singhiozzanti nei bambini piccoli e per la loro prevenzione. A fronte di un quadro clinico più completo , assumere una dose in 15CH, da rinnovare se i sintomi ricompaiono.

Argentum nitrico :

La sintomatologia dell’Argentum nitricum si manifesta più spesso davanti alla paura del palcoscenico , davanti alla paura, davanti al superlavoro psicologico . L’ espressione clinica della reazione emotiva sarà soprattutto digestiva , sia sotto forma di eruttazione con dolore nella fossa epigastrica, sia sotto forma di diarrea . Questa sintomatologia apparirà in soggetti nervosi, agitati, che vogliono aver terminato ciò che stanno intraprendendo prima ancora di aver iniziato; paura del palcoscenico in attesa .

Inoltre, durante l’esame, questi soggetti parlano volubilità, senza ordine logico. Scrivono troppo velocemente, cancellando, per paura di non poter esprimere tutte le idee che passano per la loro testa. Si lamentano di mal di testa e stanchezza da un uso eccessivo emotivo .

Dosaggio : a fronte di una predominanza di sintomi digestivi , assumere Argentum nitricum 9CH, 5 granuli più volte al giorno, spaziando secondo il miglioramento. Se i sintomi sono più generali , assumere una dose di 15 o 30CH, da ripetere alla ricomparsa dei sintomi. Se la modalità di reazione è nota e abituale, è possibile, come misura preventiva, assumere Argentum nitricum allo stesso modo di Gelsemium.

Ambra Grisea :

È infatti preferibile assumere questo farmaco in soggetti particolarmente ipersensibili, molto timidi . Il loro disturbo emotivo è espresso da stanchezza, tremori, spasmi, iperreflettività, tosse nervosa e insonnia.

Dosaggio : Assumere 9CH o 15CH a seconda della natura più o meno completa della somiglianza, dose da ripetere se i sintomi ricompaiono.

Mosco :

Questo farmaco è indicato quando si osserva una tendenza allo svenimento , palpitazioni, necessità di fare respiri profondi, ipereccitabilità nervosa con pianto e risate alternati. È quindi particolarmente indicato per individui (il più delle volte donne) inclini a manifestazioni teatrali frequentemente legate a un problema sessuale sottostante.

Dosaggio : prescrivere una dose giornaliera in 9, 15 o 30CH. Spazio secondo miglioramento.

Staphysagria :

Farmaco indicato in soggetti con patologia psicosomatica direttamente collegata a disturbi emotivi, in particolare cistalgia, prurito. I sintomi compaiono più spesso in seguito a battute d’ arresto o umiliazioni .

Sul consueto livello comportamentale, gli argomenti sono :

  • Rapidamente indignato o infastidito
  • Molto sensibili , ipersensibili alle più piccole parole che credono siano dirette contro di loro.

Dosaggio : Assumere una dose di Staphysagria 9, 12, 15 e 30CH 4 mattine di seguito, quindi, a seconda del miglioramento, una dose di Staphysagria 30 CH da una volta alla settimana a una volta al mese.

 

 

Clementina. M.
Naturopata – Aromaterapeuta / Erboristeria –
Consulente Fitoterapista in Fitoaromaterapia Clinica ed Etnomedicina

Lascia un commento