Quale crema curativa scegliere per cancellare le cicatrici sulla pelle

healing cream to choose to erase scars on your skin
Merci de partager cet article sur
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Ferite, cicatrici, lesioni sulla pelle … A seguito di un intervento chirurgico, capita spesso che si ricorra ad un unguento curativo. Ma quando arrivi in ​​farmacia, tra tutti questi principi attivi a disposizione, non sai quale crema curativa scegliere … Per trattare la tua cicatrice nel modo più efficace, devi selezionare un unguento curativo adattato in base alla fase di guarigione, ma anche a seconda dell’area da trattare sulla tua pelle.

Le 3 fasi di guarigione della pelle

La pelle isola e protegge il corpo dall’ambiente esterno. Quando si verifica una ferita, il corpo innesca naturalmente un fenomeno biologico naturale: cicatrici.
In particolare, rappresenta un complesso processo di riparazione durante il quale il corpo deve fermare l’emorragia, proteggere, pulire e chiudere la ferita. Il tessuto danneggiato deve essere ricostituito, il più vicino possibile al tessuto iniziale.

La guarigione di una ferita acuta, sia essa traumatica o chirurgica, viene effettuata mediante cicatrici. Dopo una lesione alla pelle, la cicatrizzazione inizierà quindi un processo di riparazione e rigenerazione dei tessuti. Questo è un processo dinamico naturale, che attraversa diverse fasi. Il buon andamento di ciascuno di essi è fondamentale per garantire la formazione di una cicatrice di qualità, che non interferisca con la funzione o l’aspetto estetico della sede lesa.

La guarigione si attua in 3 fasi successive, caratterizzate da specifiche attività cellulari, che avanzano il processo riparativo secondo precise sequenze cronologiche e si sovrappongono tra loro.

  • La prima fase di guarigione della pelle (da 2 a 4 giorni), la fase vascolare e infiammatoria, precoce, chiamata anche fase di debridement o fase essudativa per il debridement di una ferita. È durante questa prima fase che alcune cellule immunitarie, inclusi gli anticorpi, assorbiranno e distruggeranno i tessuti attaccati dalla lesione.
  • La seconda fase di guarigione (da 10 a 15 giorni), la fase di germogliamento che corrisponde alla fase proliferativa con sviluppo del tessuto di granulazione. Questo tessuto permette di colmare la perdita di sostanza da parte di un nuovo tessuto grazie alla neoangiogenesi e alla proliferazione cellulare. La fase di germogliamento continua fino all’epitelizzazione (o riepidermizzazione).
  • Durante la terza fase (da 2 mesi a 2 anni), le fibre di collagene ed elastina vengono rinforzate per ridare struttura all’epidermide. Anche la rete vascolare si organizzerà per tornare a uno stato “normale”. Così aumenterà la resistenza della pelle e anche la sua elasticità, per essere più soda. L’area sfregiata rimane fragile per 2 anni, mentre la pelle ritrova il suo equilibrio.

Come curare adeguatamente la ferita

Lo strato più esterno della pelle è chiamato epidermide. In particolare, svolge un ruolo di barriera, viene costantemente rinnovato ed è facilmente riparabile. Il processo di guarigione di una ferita varia da persona a persona e da lesione a ferita. Le cicatrici sono il risultato di un normale processo di guarigione della pelle e il loro aspetto dipende dal tipo di pelle e dall’estensione e profondità della lesione.

Detergi la pelle per favorire la guarigione

  • Per accelerare la guarigione di una ferita, bisogna pulirla bene con acqua e sapone o siero fisiologico e disinfettarla una sola volta con antisettico, ma non con alcool, che è troppo irritante, né con eosina, che non ha potere antisettico e il cui rosso il colore può nascondere una possibile complicazione.
  • Quando la ferita è asciutta, puoi coprire la ferita con una benda sciolta per proteggerla dalle infezioni. Cambia ogni giorno e quando è bagnato. Considera questo soprattutto se devi stare fuori al sole.

Applicare una crema curativa sulla pelle

  • Più velocemente interveniamo, più veloce sarà il ritorno alla normalità.
  • Applicare un trattamento curativo due volte al giorno ridurrà i tempi di guarigione e aiuterà a cancellare le cicatrici più velocemente.
  • Ma mentre alcune ferite possono essere trattate senza intervento medico, altre dovrebbero essere immediatamente visitate da un medico, come ferite profonde più di 6 cm, ferite che richiedono punti o quando l’emorragia è incontrollabile.

Massaggiare con una crema riparatrice per evitare la formazione di croste

Quando si forma una crosta, non è necessario cercare di rimuoverla, ma ammorbidirla in modo che cada da sola. Si consiglia di utilizzare una crema riparatrice, come Flamigel gel riparatore, per prevenire la formazione di croste e facilitare così la guarigione delle ferite secche e umide.

Scegli una crema curativa da farmacia per cancellare le cicatrici sulla tua pelle

L’uso di una crema curativa ha molti vantaggi per tutta la famiglia. Trattare un graffio in modo che guarisca più velocemente, accelerando quotidianamente la guarigione di tutte le piccole lesioni della pelle, questa è la sua missione. Alcuni sono anche antibatterici per prevenire l’infezione della ferita.

Per ottimizzare la guarigione, è quindi necessario scegliere cure adatte alle diverse fasi di sviluppo della ferita. Questi trattamenti possono essere sotto forma di gel curativo, balsamo, crema o unguento. Prima di tutto, è necessario prestare attenzione alle proprietà antibatteriche a base di rame e zinco per ridurre al minimo l’infezione della ferita. Quando la guarigione è più avanzata, puoi rivolgerti a trattamenti riparatori, lenitivi e nutrienti che si prenderanno cura del nuovo tessuto. I trattamenti antipruriginosi aiutano anche ad alleviare la voglia di graffiare, che è una barriera per una buona guarigione.

  • Le creme curative riparatrici aiutano a guarire piccole ferite, lenire l’irritazione e riparare la pelle in caso di ustioni, ad esempio.
  • La guarigione viene utilizzata in caso di piccole cicatrici o piccole irritazioni.
  • Per ottenere i migliori risultati, tuttavia, la crema o l’unguento curativo dovrebbero essere applicati regolarmente, massaggiando delicatamente il tessuto cicatriziale.
  • I riparatori, invece, non sono destinati all’uso quotidiano: usa saltuariamente la Crema Riparatrice Guaritrice.

Diverse creme curative a seconda del tipo di cicatrice da trattare

Occorre distinguere tra creme curative vendute principalmente nel reparto parafarmacia, che sono quindi considerate dermocosmetiche. E quelli prescritti direttamente da un medico dopo un’operazione, che sono infatti farmaci venduti in farmacia.

  • Cicatrici profonde e recenti (meno di sei mesi): piccoli e grandi interventi chirurgici, ferite… In queste zone, la pelle più sottile e meno elastica si brucia rapidamente sotto l’effetto dei raggi UV. Oltre al rischio di iperpigmentazione, possono verificarsi oppressione e altre sensazioni di disagio.
  • Cicatrici superficiali: un semplice graffio o puntura di zanzara graffiata forma un’infiammazione dell’epidermide e quindi una possibile iperpigmentazione. Questo è anche il caso dell’acne. Non protette, le cicatrici dei brufoli che sono ancora rosse o rosa lasceranno quasi sistematicamente segni marroni.

Creme curative per piccole lesioni (piaghe, irritazioni cutanee, pelle screpolata, ustioni, tagli, abrasioni, graffi)

Lo scopo delle creme curative non è quello di sostituire la guarigione naturale di piccole lesioni ma di accelerarne il processo. Tuttavia, questo consente alla pelle di ritrovare un aspetto più levigato il prima possibile.

 

crème cicatrisante réparatrice pour la peau

Healing Cream è consigliata per la guarigione e la riparazione della pelle. Cicasedermyl Repair Cream Cooper contiene clorexidina, un agente antibatterico. È un trattamento aggiuntivo che può anche ridurre temporaneamente la quantità di microrganismi presenti in una ferita che può essere infettata.

crème cicatrisante au calendula Dr Theiss

La crema curativa alla calendula Dr Theiss è il trattamento essenziale per accelerare la guarigione di tutte le lesioni minori (arrossamenti, graffi, piccoli tagli, pelle irritata, ecc.) E dermatite da pannolino nei bambini.
crème cicatrisante peau sèche dartres irritation cutanée gerçures brûlures coupures écorchures griffures
La crema Cicatridine è una crema riparatrice e idratante per uso esterno a base di acido ialuronico che facilita la guarigione della pelle di fronte alle aggressioni della vita quotidiana: pelle secca, piaghe, irritazioni cutanee, screpolature, ustioni, tagli, abrasioni, graffi.

Crema curativa per viso e acne

Per irritazioni quotidiane, piccoli tagli e graffi, le creme Cicalfate, Cicaplast B5, Cicabio ed Epithéliale riparano efficacemente la pelle.

 

crème cicatrisante réparatrice réparation épidermique

Cicaplast Epidermal Repair Accelerator Healing Cream è indicata in caso di danni epidermici: irritazioni cutanee, crepe, interventi dermatologici … Cicaplast accelera la ricostruzione della barriera cutanea.

pommade cicatrisante visage pour peau sèche

Cicabio Bioderma Healing Ointment favorisce la riparazione cutanea delle pelli danneggiate e secche agendo su ogni fase del processo biologico di ricostruzione epidermica controllando di fatto potenziali disturbi cutanei.

crème cicatrice acide hyaluronique

La crema viso e corpo A-Derma è appositamente formulata per favorire la riparazione cutanea della pelle danneggiata grazie alla combinazione di estratto totale di Avena Rhéalba (anti-irritante, emolliente) e acido ialuronico.

 

Crema curativa dopo l’intervento chirurgico

 

pommade cicatrisante intervention chirurgicale

Lunguento Cicatryl è usato per il trattamento locale di piccole ferite superficiali e ustioni.
Tuttavia, fare attenzione alla presenza di due eccipienti con effetti noti (E 2016 ed E 218) che possono essere la causa di eczemi da contatto. Prima dell’uso, chiedere consiglio al proprio medico.
Crème pour cicatrice ancienne
BepanthenCica Anti-Scar Gel è un dispositivo medico che può essere utilizzato dopo lesioni o interventi chirurgici. Serve a trattare cicatrici sia recenti che vecchie. Questo gel è adatto sia per adulti che per bambini.

La crema curativa Ialuset Plus è una crema curativa per ustioni e ferite infette, condizioni dermatologiche principalmente batteriche o suscettibili di superinfezioni.

 

Crema curativa dopo un tatuaggio

La guarigione di un tatuaggio è un processo lungo. I primi 10 giorni la pelle è quindi “viva”. Tuttavia, avrà bisogno di cure rigorose più volte al giorno con prodotti appositamente formulati. Dopo questo passaggio, però, devi continuare a prenderti cura di essa per mantenere la tua pelle idratata. Durante il periodo di guarigione, tuttavia, la pelle eliminerà da sola una piccola quantità di inchiostro. Scopri la routine del derma del tatuaggio biocyte per prenderti cura del tuo tatuaggio e della tua pelle:

 

crème cicatrisante tatouage tattoo derm

 

Dopo un tatuaggio, è necessario prendersi cura della propria pelle molto rapidamente, seguendo i primi clisteri del tatuaggio. La crema cicatrizzante dopo il tatuaggio lenisce le sensazioni di tensione, idrata intensamente la pelle e la protegge.

 

crème tatouage tattoo derm protection de la peau

L’unguento Biocyte Tatto Derm 2 è stato appositamente sviluppato per mantenere il tuo tatuaggio più bello, più a lungo..

Ricordati inoltre di proteggere le tue cicatrici dal sole con Bioderma Photoderm laser SPF50 + crema antimacchia, una crema ad altissima protezione solare per pelli danneggiate, durante le cicatrici a seguito di un intervento dermatologico. Viene utilizzato principalmente sul viso e sul corpo.

Per maggiori informazioni sulla crema anti-cicatrici da utilizzare sulla tua pelle, non esitare a chiedere consiglio al tuo farmacista esperto utilizzando il nostro modulo sicuro.

Emmanuel.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *