Arriva l’estate, finalmente l’estate, sempre l’estate, di nuovo l’estate!

Questa è l’estate, è con queste parole che finisce la canzone giocosa di Les Négresses Vertes, e ora può essere cantata a tutta velocità!

Il solstizio ci ha inondato della sua bella energia e segna il passaggio all’estate che durerà due mesi interi. La stagione tanto attesa non è solo per le sue alte temperature, è anche per il cambio di passo che ne deriva per molti di noi. Per grandi e piccini è tempo di una pausa, spesso la più lunga dell’anno. Ma una pausa molto spesso attiva, e tanto meglio perché ora è il momento. Stagione molto “yang” in MTC (Medicina Tradizionale Cinese), l’estate è particolarmente un periodo di esteriorizzazione: ci muoviamo, ci incontriamo, andiamo “a”.

L’elemento dominante è il Fuoco: fuoco solare e fuoco interiore che chiede di essere espresso. Allo stesso tempo, nei nostri stili di vita, la pausa estiva è anche sinonimo di riposo. Sta a noi combinare armoniosamente queste due energie e sfruttare sia l’energia solare che un sereno inizio di serata, i pisolini all’ombra o la freschezza dell’acqua dei nostri fiumi o delle nostre coste.

Quali trattamenti naturali per questa estate? Per trascorrere un’estate in forma e vitalità, però, sembra opportuno ascoltare le esigenze del nostro corpo e prevenire alcuni inconvenienti.

Goditi l’estate al sole

Si è tentati di lasciarsi andare per ore sotto i raggi caldi della stella infuocata. Ma tutti dovrebbero conoscere il potenziale danno.

È bene preparare la pelle a questo afflusso di raggi UV facendo subito un corso di antiossidanti: acerola, camu camu, melograno, acai ma anche succhi di frutta e verdura a volontà. Se ti senti stanco, la spirulina è un ottimo integratore.

Si consigliano frutta e verdura di colore arancione (carote, meloni, frutti gialli estivi, peperoni, ecc.) ricche di provitamina A e vitamina C. Considera anche l’olio di carota: grazie alla sua concentrazione in beta-carotene, dona luminosità alla pelle e favorisce l’abbronzatura naturale. Lucentezza sana garantita! Bastano poche gocce incorporate nella tua cura quotidiana.

L’esposizione al sole dovrebbe essere graduale e ragionata (da 2 a 3 ore al giorno massimo), iniziando con brevi momenti (15 minuti alternando schiena e busto) e proteggendo la testa con un grande cappello.

Sole e vigilanza :

  • Evitare l’esposizione tra le 11 e le 16, quando il sole è più vicino allo zenit e i raggi UV sono i più aggressivi per la nostra pelle. Alterna il tempo dell’abbronzatura con il riposo all’ombra o il nuoto e non essere ostinato solo perché vuoi essere abbronzato. Le mode della moda sono meno importanti della tua salute, sarai d’accordo. Questo perché è dimostrato che più la pelle è scura, meno il sole penetra in essa. Usa una crema solare ad alto indice e di qualità biologica.
  • Non appena il caldo diventa troppo caldo e iniziano le scottature, evita i raggi.
  • Pensa che il movimento e l’attività fisica sono buoni modi per prendere il sole in modo intelligente, poiché alterniamo le parti del nostro corpo esposte variando l’intensità dell’azione del sole sulla nostra pelle.
  • È meglio evitare le scottature solari, ma se si verificano, applicare alternativamente olio di iperico (attenzione, è fotosensibilizzante, quindi preferire l’uso la sera) e gel di Aloe Vera che idrata, lenisce e rigenera la pelle.
  • Regalati degli impacchi d’acqua fresca per alleviare l’ustione. L’argilla verde fa miracoli in caso di gravi scottature solari, sotto forma di cataplasmi rimuovendoli non appena si scaldano.
  • Infine, considera di dare regolarmente da bere ai bambini in estate e di idratare la loro pelle.

Idratare in profondità :

L’idratazione è fondamentale e in estate il fabbisogno è aumentato dall’aumento della sudorazione. Inizia aumentando i volumi di acqua assorbita e cerca di bere almeno 2 L al giorno di acqua di qualità (residuo secco inferiore a 150 mg/L per favorire la naturale depurazione dell’organismo). Pensa a succhi di frutta fresca, tisane e infusi rinfrescanti o caldi. Gli infusi di fiori di ibisco o di menta sono una vera delizia in questo periodo.

I bagni di mare e di fiume, al di là del mero aspetto rinfrescante, hanno la virtù di mettere in circolo i fluidi che circolano nel corpo (“umori” per usare un termine caro ai naturopati). Approfitta anche di questo, con alcune regole di buon senso per evitare shock termici (entrare gradualmente in acqua, spruzzarsi regolarmente, bagnarsi la nuca, ecc.)

L’applicazione di getti di acqua fredda sulle gambe al termine della doccia stimola tutto il corpo e favorisce la circolazione sanguigna e linfatica. I semicupi o bagni derivati ​​possono essere praticati anche per i loro innegabili benefici: tonificanti per l’organismo, drenanti, attivanti la digestione, alleviare alcuni inconvenienti (dolori addominali, crisi emorroidali, ecc.) e naturalmente l’effetto rinfrescante!

Il cibo è anche essenziale per l’idratazione del corpo. Alcune piante impregnate d’acqua forniscono una grande quantità di liquido: cetriolo, melone, anguria, pomodori.

Alcuni consigli estivi per un’estate sana !

  • Evitare cibi e cucinare troppo “yang”. Le spezie piccanti (peperoni, cardamomo, cannella), le carni rosse e l’alcol dovrebbero essere limitate, così come i cibi fritti e le grigliate.
  • La menta per le sue qualità rinfrescanti è da consumare in tutte le sue forme.
  • L’apporto di acidi grassi essenziali è fondamentale per una vera idratazione e un buon funzionamento cellulare, variando le fonti di apporto: oli di zucca, cartamo o girasole per i loro apporti in omega 6. Oli di lino, colza, camelina per omega 3. Colza l’olio fornisce un contributo di entrambi. L’olio di borragine e di enotera, oltre alla loro ricchezza in omega 6, svolgono un’azione specifica sulla pelle. Possono essere vantaggiosamente utilizzati per via orale o attraverso la pelle.
  • L’olio d’oliva mantiene il suo posto nella cucina sana che promuove la protezione cardiovascolare.

Supporta le funzioni del corpo

In MTC, l’estate è l’energia del Cuore. Senza fare scorciatoie incerte poiché la MTC comporta tante sottigliezze, è particolarmente indicata per supportare la funzione cardiaca, stimolata dai sapori amari: crescione, tarassaco, cicoria, insalata riccia, pompelmo.. L’olio d’oliva protegge le arterie, proprio come gli oli ricchi di omega 3 .

In erboristeria, il biancospino (Crataegus Oxyacantha) è un ottimo regolatore cardiovascolare.

I problemi circolatori saranno migliorati con vite rossa (Vitis Vinifera), amamelide (Hammamelis Virginiana) o anche olivo (Olea europea) a seconda della tua terra specifica. La forma di dosaggio appropriata e i dosaggi devono essere determinati con il proprio medico naturopata o con il farmacista.

L’estate è comunque un buon momento per provare le monodiete a base di frutta. La pesca, leggermente lassativa, è interessante per una delicata pulizia dell’intestino. Crudo o cotto a vapore delicatamente e schiacciato, puoi provare l’esperienza durante un giorno o un pasto secondo necessità e ripeterla una volta alla settimana. Ciò consente al sistema digestivo di riposarsi e rigenerarlo.

In estate alternare pause e movimento

Se l’estate è un buon momento per esteriorizzare, cambiare ritmo è anche un modo per dare più spazio all’interiorizzazione ea se stessi. Concediti del tempo per riposare, passeggiare su un’amaca, giardino, leggere, contemplare e meditare! La frenesia del resto dell’anno si placa in estate, sia in città che in vacanza. Spegni i cellulari e scollega i computer, per il tuo bene.

Approfitta di questo ritmo diverso per bilanciare e ricaricare le batterie. Ma non trascurare l‘energia specifica della stagione che implica movimento e incontri. Passeggiate, escursioni, nuoto, canyoning, equitazione… le tante attività possibili permettono di riconnettersi con la natura e gli elementi.

Arnaud. C. (Dottore in Farmacia)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *