Stress, un flagello per la nostra salute

homme stressé prenant sa tête dans sa main

Lo stress è una reazione naturale; è un insieme di reazioni fisiche e fisiologiche del corpo, di fronte a una particolare situazione, che si dice sia stressante. Può colpire tutti, di solito per un breve periodo di tempo.Lo stress è innescato da situazioni che rappresentano un “pericolo” per l’individuo. Queste situazioni di stress possono essere simili in vari contesti a seconda dell’età della persona. Una situazione di stress cronico, tuttavia, è patologica.

Da dove viene lo stress?

In comune parlò, parliamo di stress positivo (estroress in inglese) o negativo (angoscia). Lo stress è diverso dall’ansia, è un’emozione mentre lo stress è un meccanismo di risposta che può portare a diverse emozioni, tra cui l’ansia.

Per capire come funziona, si deve sapere come decodificare il funzionamento del sistema adrenergico (comunemente chiamato il sistema simpatico), i cui neurotrasmettitori sono adrenalina e noradrenalina.

L’adrenalina gioca un ruolo nella paura, nell’ansia e nello stress. È secreto in risposta allo stress o all’attività fisica, con conseguente aumento della frequenza cardiaca, aumento delle contrazioni cardiache, aumento della pressione sanguigna, dilatazione dei bronchi e delle pupille. Risponde a un bisogno di energia, ad esempio per affrontare il pericolo.

Quando la secrezione di adrenalina o noradrenalina è aumentata in modo significativo, o quando ci sono troppi nel corpo (anche esogenamente), questo può causare HTA (Alta pressione sanguigna), aritmia cardiaca o asma.

Va notato che l’olio essenziale del rosato di geranio sta regolando il sistema simpatico, e l’olio essenziale di alloro nobile sta regolando il sistema nervoso vegetativo (simpatico e parasimpatico) al tropismo digestivo.

Che cos’è lo stress cronico?

Inizialmente, lo stress è una reazione utile che ci permette di difenderci dalle aggressioni esterne attraverso certi riflessi. Solo a volte, questi bellissimi riflessi si agitano, portando ad aspettative e risposte esagerate. I sintomi dello stress appaiono poi, che diventano gradualmente fastidiosi o addirittura invalidanti.

Lo stress cronico può essere considerato patologico e può portare a disturbi digestivi, mal di testa, disturbi del sonno, ansia, insonnia, depressione, disturbi muscolo-scheletrici, malattie cardiovascolari, disturbi ormonali, ecc.

Nelle persone con asma, ad esempio, lo stress può causare il deterioramento dei sintomi correlati all’asma. Lo stesso vale per le persone depresse, ansiose o con problemi psicologici.

Un evento stressante provoca una reazione a catena che inizia nel cervello e si traduce nella produzione di cortisolo dalle ghiandole surrenali. Cortisolo attiva quindi due aree del cervello: la corteccia cerebrale per reagire allo stimolo stressante (perdita, attacco, immobilizzazione, compensazione…) e l’ippocampo, che lenirà la reazione. Se lo stress è troppo grande o se continua, l’ippocampo saturo di cortisolo non può più regolare. Il cortisolo invade il cervello e crea depressione. Le aree alterate sono principalmente l’ippocampo, l’amigdala, la corteccia cingolata anteriore e la corteccia prefrontale.

Come faccio a sapere se sono stressato?

La domanda è se si ottiene stressato un po ‘o molto, con il rischio di passare allo stress cronico. Lo stress si mette in molto gradualmente e insidiosamente, non sempre se ne rende conto, fino a quando un avviso, che a volte proviene dall’entourage. Quindi fai il punto facendoti le domande giuste e identificare i sintomi dello stress. È quindi possibile passare alla gestione dello stress.

Lo stress causa sintomi in tre aree:

  • Emotivo: irritazione, nervosismo, ansia, malinconia, concentrazione alterata, memoria, bassa autostima, mal di essere, diminuzione della libido, ecc.
  • Comportamento: ritiro, disorganizzazione, relazioni sociali e sentimentali difficili e contrastanti, tendenza alla dipendenza (alto consumo di alcol, tabacco, caffeina, zucchero, droghe, droghe, ecc.)
  • Fisico: affaticamento, insonnia, vertigini, aumento della frequenza cardiaca, mal di testa, problemi digestivi, dolore alla parte bassa della schiena o del collo, sentimenti di oppressione, sudorazione insolita, disturbi dell’appetito, ecc.

Come combattere lo stress in modo naturale?

Mezzi e tecniche possono essere utilizzati per combattere lo stress, soprattutto quando è cronico, come esercizi di rilassamento o respirazione.

Alcuni oli essenziali:

Ansiolitico (l’inalazione causa una riduzione del cortisolo nel sangue e una pressione sanguigna più bassa)
Rilassare il sistema nervoso centrale (attraverso la pelle provoca una diminuzione del ritmo cardiaco e respiratorio coinvolto nello stress)
Calmarsi

Rilassante muscolare, ansiotico
Calmare il sistema nervoso simpatico, bilanciare il sistema nervoso centrale

Sedativo (inalazione, diffusione)
Stimolare il sistema nervoso centrale
Calmarsi

Myorelaxante, sedativo anche per inalazione
Riduce il cortisolo al plasma
Effetto psicologicamente benefico del massaggio
Calmare il SNC

Tonico sedativo, psico-emotivo e anti-stress

Formula Idea: Versare in una bottiglia vuota, 25 ml di olio vegetale di cocco (per la sua fragranza leniente) e aggiungere 1,5 ml di olio essenziale di ylang-ylang, 1,5 ml di mandarino e 1,5 ml di lavanda reale (cioè un tasso di diluizione del 5% per l’azione sul sistema nervoso, gestione dello stress e benessere)

Posologia: Applicare la miscela sul plesso del sole, lungo la colonna vertebrale e l’arco in caso di attacco di ansia o stress.

Precauzioni per questa preparazione:

  • Solo per adulti
  • Rischio di interazione con anticoagulanti orali (osservazione clinica)
  • Contro-indicato nelle donne incinte o in gravidanza
  • Evitare in combinazione con cortisone
  • Controindicato in caso di glaucoma
  • Contrasto in caso di adenoma prostatico
Clementine. m.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *