Come trattare la malattia da reflusso gastroesofageo (GERD) del bambino?

La malattia da reflusso gastroesofageo, o GERD, è l’innalzamento involontario del contenuto dello stomaco nell’esofago di un bambino. Comune nei neonati, provoca rigurgito. Senza serietà, può tuttavia essere responsabile di esofagite.

Nei neonati o nei bambini di età inferiore a un anno, la malattia da reflusso gastroesofageo (GERD) è un evento comune e non grave. Il rigurgito si verifica in quasi due terzi dei bambini di età compresa tra 4 e 5 mesi. Riguardano solo il 5% dei bambini di età compresa tra 10 e 12 mesi, un periodo di acquisizione della postura eretta e poi di deambulazione.

Riconosci prima il tipo di malattia da reflusso gastroesofageo:

  • GERD semplice è il caso più frequente: non è grave. È una condizione benigna del bambino che guarisce spontaneamente con l’acquisizione di una posizione eretta. Il rigurgito è ben tollerato. Anche se il bambino rigurgita, il suo appetito è preservato. Sta crescendo bene e sta diventando sempre più grande. Questo tipo di reflusso richiede solo una gestione igienica e dietetica e generalmente scompare quando si impara a camminare.
  • GERD complicato da esofagite: è molto più raro nei neonati. L’acidità del rigurgito provoca infiammazione del rivestimento dell’esofago o dell’esofagite.
    Compaiono sintomi fastidiosi: rigurgito con tracce di sangue, pianto, rifiuto del cibo, perdita di peso, irrequietezza dopo aver preso biberon o durante il sonno … Sono necessari esami e cure farmacologiche.

Cause di GERD nei neonati:

Non dobbiamo confondere rigetto, reflusso gastroesofageo e vomito.

Un rigetto è dovuto al troppo latte, è un po ‘di liquido che sale all’angolo della bocca dopo un pasto.

Il reflusso è simile al rigetto, ma dura più a lungo fino alla successiva poppata e può essere acido e doloroso. Due ore dopo aver preso il latte, potrebbe ancora rigurgitare. In entrambi i casi, questo rinvio è passivo: il contenuto sale da solo.

Il vomito, invece, è attivo: devi fare uno sforzo per vomitare.

Come viene diagnosticata?

Utilizzando una metrica PH, un esame che viene eseguito su base ambulatoriale in ospedale. Il medico infila un tubo sottilissimo attraverso il naso che scende nell’esofago e posiziona una piccola scatola che misura l’acidità per 24 ore (quante volte il reflusso, ecc.) Viene inoltre prescritta una fibroscopia che consente di prelevare campioni dal l’esofago. Questi evidenziano le conseguenze di GERD, vale a dire il grado di esofagite.

Quali rimedi sono consigliati per GERD?

Per GERD semplice

Tenere il bambino in posizione verticale almeno mezz’ora dopo l’allattamento artificiale, il rutto è il benvenuto. La cattiva idea è di rimetterlo giù molto rapidamente. Usa e abusa del bavaglino, del pannolino, ecc., Per limitare i danni.

Continua a metterlo sulla schiena e piatto. Certamente, il reflusso diminuisce quando è sdraiato sulla pancia. Tuttavia, la posizione di inclinazione ventrale (sullo stomaco e su una pendenza di 30 °) non è stata raccomandata per anni. Per quanto riguarda la posizione dorsale sopravvento (sul dorso e in pendenza), non ha mai dimostrato la sua efficacia. C’è anche il rischio che il bambino rotoli sul fondo del letto se non è fissato correttamente.

Non stringere eccessivamente il pannolino per aiutare la digestione del bambino. Le cose migliorano un po ‘quando si parla di diversificazione alimentare, quando il cibo diventa solido. Ma il vero miglioramento si ha tra i 12 ei 15 mesi, all’età di camminare. La posizione eretta “raddrizza” lo stomaco, la pressione nell’addome è meno forte… e la maturità dell’apparato digerente è fatta! Non più GERD.

Per GERD complicato:

La malattia da reflusso gastroesofageo infantile viene trattata solo se è tardiva, acida, odora di vomito e fa piangere il bambino. Evita che l’acido irriti la parte inferiore dell’esofago (creando esofagite) o risalti la gola. Questo può infatti creare laringiti, tosse, mal di gola e complicazioni otorinolaringoiatriche.

Trattamenti per GERD del bambino complicato: per diminuire l’acidità dell’esofago, esistono solo farmaci antisecretori di tipo Mopral. Le lesioni guariscono e scompaiono, ma il reflusso è ancora lì.

In caso di GERD complicato, il medico può prescrivere un piccolo bendaggio gastrico, da somministrare tra una poppata e l’altra.

Il latte materno è l’alimento ideale e naturale per ogni neonato. Se non puoi o hai deciso di non allattare, parla con il tuo medico in modo che possa consigliare un latte artificiale per il tuo bambino che è incline al reflusso.

 

 

Emmanuel.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *