La tisana del mese di settembre: Regola la pressione sanguigna

voltaggio

L’ ipertensione è caratterizzata da una pressione anormalmente alta del sangue sulle pareti delle arterie. Sotto stress o durante uno sforzo fisico, è normale che la pressione sanguigna aumenti. Ma nelle persone con ipertensione, la pressione sanguigna rimane sempre alta, anche a riposo o in assenza di stress.

Cos’è la pressione alta?

L’ipertensione arteriosa è una malattia la cui frequenza aumenta particolarmente con l’età , con tra l’altro una componente ereditaria, che colpisce il 20% della popolazione francese. L’ipertensione arteriosa viene infatti definita come un aumento prolungato della pressione arteriosa sistolica a riposo (SBP) >140 mmHg, e/o un aumento prolungato della pressione arteriosa diastolica (DBP) >90 mmHg.

Questa misurazione deve essere eseguita in un periodo da 3 a 6 mesi, durante 3 visite mediche e quindi fuori dallo studio medico (automisurazione della pressione sanguigna), al ritmo di 3 misurazioni al mattino, mezzogiorno e sera , 3 giorni di fila.

Quali sono i rischi che la malattia peggiori?

A lungo termine, l’ipertensione è un importante fattore di rischio per diverse malattie :

  • Patologie cardiache e vascolari (angina, infarto miocardico e ictus). L’ipertensione significa che il sangue esercita una maggiore pressione sulle pareti delle arterie, il che le indebolisce e aumenta il rischio di blocco dell’arteria.
  • Insufficienza cardiaca. Sfruttando il lavoro extra sul cuore, l’ipertensione può causare l’esaurimento del muscolo cardiaco.
  • Problemi ai reni (insufficienza renale) e agli occhi (danno alla retina che può portare alla perdita della vista). Ancora una volta, a causa dell’indebolimento dei vasi sanguigni.

Alcuni consigli naturopatici per limitare i disturbi della pressione alta

  • Seguire una dieta povera di sale (il sale aggiunto al cibo favorisce quindi l’ipertensione), sostituirlo con spezie.
  • Seguire una dieta ipocalorica in caso di sovrappeso, controllare e monitorare regolarmente l’ipercolesterolemia.
  • Evita tabacco, alcol, caffè, tè e bevande stimolanti contenenti caffeina.
  • Limitare le situazioni stressanti, il superlavoro (fattori che favoriscono le malattie cardiovascolari), mantenere uno stile di vita sano (pasti e riposo regolari, sonno sufficiente, ecc.)
  • Praticare un’attività fisica regolare: minimo 1/2 ora di camminata al giorno.
  • Controllare regolarmente la pressione sanguigna dopo 1/4 d’ora di riposo (medicinale o sfigmomanometro).

Per questo Soin et Nature ha selezionato per voi la tisana per la pressione arteriosa per garantire il mantenimento di una buona pressione sanguigna.

Composizione e proprietà della tisana per la pressione sanguigna

L’olivo, per le sue proprietà antiipertensive e vasculoprotettive :

Una revisione della letteratura del 2014 conferma che i composti fenolici presenti nelle foglie di olivo, in particolare l’ oleuropeina , sono associati ad attività antipertensiva accoppiata a proprietà antiossidanti , ipoglicemizzanti , ipocolesterolemizzanti e cardioprotettive .

L’effetto ipotensivo delle foglie di olivo si esercita in diversi modi :

  • Inibizione dell’enzima di conversione dell’angiotensina da parte dell’oleacina e dai prodotti dell’idrolisi enzimatica dei secoiridoidi.
  • Attività calcio-bloccante.
  • Effetto vasodilatatore.

Cenere, per le sue proprietà diuretiche :

In una revisione del 2007, la cenere è stata quindi classificata tra le piante medicinali con le proprietà diuretiche più promettenti . Oltre ad aumentare la diuresi, la cenere inibisce anche il riassorbimento tubulare dell’acido urico con conseguente aumento dell’eliminazione urinaria. Favorisce inoltre l’eliminazione renale dell’urea. Questa attività diuretica è spiegata dalla presenza di flavonoidi nelle foglie.

Melissa, per le sue proprietà ansiolitiche sul sistema nervoso centrale :

Nei pazienti che soffrono di ansia da lieve a moderata, la pianta esercita anche un’attività ansiolitica , e migliora la qualità e la durata del sonno. Le proprietà ansiolitiche della melissa sono quindi legate ad un’azione di potenziamento del GABA.

Vite Rossa, per le sue proprietà angioprotettive :

Alla vite rossa vengono conferiti effetti di protezione vascolare , aumentando la resistenza dei capillari , diminuendone la permeabilità oltre che prevenendo il deterioramento vascolare venoso .

 

Fonti bibliografiche mediche e studi clinici :

  • Somova LI et al., Attività antiipertensiva, antiaterosclerotica e antiossidante di triterpenoidi isolati da Olea europaea, sottospecie africana foglie, J Ethnopharmacol., 2003
  • Hansen K. et al., Isolamento di un inibitore dell’enzima di conversione dell’angiotensina (ACE) da Olea europaea e Olea lancea, Phytomedicine, 1996
  • Zarzuelo A. et al., Effetto vasodilatatore della foglia di olivo, Planta Med, 1991
  • Scheffler A. et al., L’estratto di foglie di Olea europaea esercita effetti antagonisti sul canale del Ca (2+) di tipo L, J Ethnopharmacol., 2008
  • Rauwald HW et al., Screening di nove piante medicinali vasoattive per la loro possibile attività calcioantagonista. Strategia di selezione e isolamento per i principi attivi di Olea europaea e Peucedanum ostruthium, Ricerca in Fitoterapia, 1994
  • Wright CI et al., Medicinali a base di erbe come diuretici: una revisione delle prove scientifiche, J Ethnopharmacol., 2007
  • Casi J. et al., Studio pilota sull’estratto di foglie di Melissa officinalis L. nel trattamento di volontari affetti da disturbi d’ansia da lievi a moderati e disturbi del sonno, Med J Nutrition Metab., 2011

 

Clementina. M.
Naturopata – Aromaterapeuta / Erboristeria –
Consulente Fitoterapista in Fitoaromaterapia Clinica ed Etnomedicina

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *