Omeopatia nelle sindromi dispeptiche (disturbi digestivi)

Omeopatia nelle sindromi dispeptiche (disturbi digestivi)

Un numero molto elevato di persone soffre di vari disturbi digestivi : ustioni epigastriche, digestioni lente, gonfiore postprandiale, sonnolenza… Tuttavia, accade che gli esami paraclinici non rivelano alcuna lesione. Gli esami radiografici sono normali, l’endoscopia mostra un aspetto normale della mucosa e le biopsie non rivelano alcun cambiamento istologico. È in questo caso che il trattamento omeopatico fornirà spesso un aiuto inestimabile a questi pazienti. Inoltre, è necessario rispettare alcune regole igienico-dietetiche.

Medicinali con tropismi essenzialmente digestivi

Antimonio crudum :

L’ammalato si lamenta di pesantezza, di pienezza nell’epigastrio ; ha un’eruttazione che sa di cibo ingerito. I disturbi seguono l’eccesso di cibo quantitativo . Il soggetto presenta anche una lingua ricoperta da una patina biancastra , densa, simile al latte, una diarrea costituita da feci semisolide, semiliquide. Il farmaco è particolarmente indicato per soggetti grassi, golosi , soggetti a eruzioni cutanee impetiginose e ipercheratosi.

Dosaggio : Assumere 9CH, 5 granuli una o due volte al giorno.

Carbo vegetale :

È un farmaco per la flatulenza , principalmente sopra-ombelicale. I sintomi sono aggravati dal caldo, dall’assorbimento di latte, grasso, ma soprattutto dall’alcol che fa arrossire il viso. Questo farmaco è particolarmente indicato per i soggetti astenici, che presentano disturbi circolatori: cianosi delle estremità, ipodermite varicosa, ecc.

Dosaggio : Assumere 9CH, 5 granuli una o due volte al giorno. Nelle persone che lamentano arrossamento del viso per il minimo consumo di alcol, assumere 5 granuli in 5CH, un quarto d’ora prima del pasto.

Asa foetida :

È un farmaco per l’ aerofagia , che si presta a numerose eruttazioni con estrema flatulenza e contrazioni spasmodiche dell’esofago dando al paziente l’impressione di una pallina che sale dal basso verso l’alto.

Dosaggio : Assumere 5CH, 5 granuli due volte al giorno.

Robinia :

Questo è un farmaco per la dispepsia ipercloridrica : il paziente lamenta dolore bruciante all’epigastrio , a volte di bruciore di stomaco. I disturbi si aggravano di notte, dopo i pasti e dai cibi grassi. I principali segni concomitanti sono il mal di testa frontale o temporale e soprattutto il vomito acquoso e acido .

Dosaggio : Assumere 5CH, 5 granuli due volte al giorno.

Sulfurico acido :

Il paziente presenta ustioni dell’esofago e dello stomaco , oppressione all’epigastrio, eruttazione e vomito molto acido che irrita i denti . Questi sintomi, che si manifestano per lo più dopo stress o dopo aver bevuto alcolici , sono aggravati dalle bevande fredde, migliorati dalle bevande calde o dal calore locale. Sono spesso la conseguenza di un’ernia iatale , forse di una vera gastrite . A volte c’è una concomitanza di ulcere della bocca , diarrea estenuante, porpora.

Dosaggio : Assumere 5CH o 9CH, 5 granuli una o due volte al giorno.

Nux moscata :

Con questo farmaco, il gas è estremo : tutto ciò che il paziente mangia sembra trasformarsi in gas. Si notano spesso sintomi concomitanti: singhiozzo, dispnea, secchezza delle fauci , palpitazioni. Questo farmaco è spesso indicato in soggetti molto assonnati .

Dosaggio : Assumere 5CH, 5 granuli due volte al giorno.

Chelidonio maggiore :

Questo farmaco è indicato per il dolore dalla regione epatovescicolare che si irradia alla punta della scapola destra . Il paziente presenta pesantezza con sonnolenza postprandiale e, talvolta, emicranie o cefalee concomitanti . Le feci sono di colore giallo chiaro e tendono alla diarrea.

Dosaggio : Assumere a basse diluizioni, da 6DH a 5CH.

Hydrastis canadensis :

Questo farmaco è indicato anche in caso di dolore epatovescicolare , ma in soggetti piuttosto magri e stanchi. Mostrano una lingua giallastra in una bocca secca. Hanno la tendenza alle afte e alla stitichezza .

Dosaggio : Assumere in bassa diluizione, da 6DH a 5CH.

Medicinali con disturbi emotivi associati a disturbi digestivi

Nux vomica :

Il paziente lamenta principalmente crampi e ustioni nella regione epigastrica ; presenta molto spesso una sensazione di pesantezza. Questi disturbi si verificano dopo differenze alimentari, abuso di alcol, vari stimolanti (caffè, spezie, ecc.) o farmaci . Sono aggravati una o due ore dopo il pasto; subito dopo quest’ultimo, il paziente è assonnato. Tutti i suoi problemi vengono alleviati da un breve pisolino . Vi sono spesso sintomi concomitanti: nausea inefficace, aspetto della lingua carico soprattutto nella sua parte posteriore , alitosi, costipazione spasmodica con bisogni inefficaci, emorroidi. Questo farmaco è particolarmente indicato persoggetti ipersensibili, arrabbiati, oberati di lavoro e sedentari .

Dosaggio : assumere 9CH, 5 granuli una o due volte al giorno prima dei pasti.

Ignazia :

I disturbi digestivi sono variabili e paradossali : possono esserci crampi, spasmi, ustioni… Anche la loro localizzazione è variabile. Questi disturbi si manifestano soprattutto dopo stress di origine emotiva : dolore, fastidio, lutto… Le loro modalità non sono caratteristiche; Ricordiamo solo l’aggravamento verso le 11 del mattino e il miglioramento per distrazione . Anche i sintomi concomitanti sono molto variabili: sbadigli, sospiri profondi, sensazione di nodo alla gola, nausea migliorata quando si mangia, palpitazioni… Questo farmaco per la distonia neurovegetativa è adatto a pazienti con ipersensibilità emotiva., comportamento spesso paradossale e ansia marcata.

Dosaggio : Assumere in 9 o 15CH, a seconda dell’importanza dei segni nervosi, 5 granuli una o due volte al giorno.

Lachesi :

I disturbi qui sono come crampi o dolori; si siedono nell’epigastrio che è spesso doloroso al tatto, e sono spesso conseguenza di un consumo eccessivo di alcol, ma si riscontrano facilmente anche durante la menopausa . Sono aggravati dal calore, dal collo (il paziente non può sostenere una cintura) e dal sonno. A seconda dei casi, i principali segni concomitanti sono la sindrome premestruale, le vampate di calore, le emorroidi, il sanguinamento rettale. La lachesi è particolarmente indicata nei soggetti congestizi, couperose . Sono sospettosi, gelosi, ciclotimici ; passano facilmente dalla loquacità al silenzio.

Dosaggio : A seconda dell’importanza dei segni nervosi, assumere 9 o 15CH, 5 granuli al giorno ad una dose alla settimana.

Medicinali con disturbi generali associati a disturbi digestivi

Pulsatilla :

Per questo farmaco, i sintomi digestivi sono variabili : pesantezza, pesantezza epigastrica, a volte dolore lacrimale. Spesso derivano dall’ingestione di cibi grassi (la Pulsatilla è uno dei principali farmaci per la cattiva digestione dei grassi), pasticcini o gelati. Si manifestano principalmente una o due ore dopo i pasti e sono aggravate dal calore di una stanza, migliorato all’aria aperta. I segni concomitanti sono principalmente diarrea e sbadigli. I malati sono cauti e non hanno sete . L’indicazione di Pulsatillasi rafforza se si riscontra il tipo sensibile a questa sostanza: soggetti che presentano una congestione venosa (vene varicose, acrocianosi…), un’irritazione catarrale delle mucose ; queste persone, che hanno un’avversione per il grasso, sono ipersensibili e timide.

Dosaggio : Assumere 9CH, 5 granuli una o due volte al giorno in caso di disturbi dispeptici isolati; in caso di presenza di caratteristiche di tipo sensibile assumere 15 o 30CH, una dose a settimana.

Seppia :

I sintomi, che consistono in pesantezza , oppressione, pesantezza o al contrario una sensazione di vuoto , sono localizzati nell’epigastrio . Spesso assistono a ptosi gastrica e vescicolare o seguono stress . Sono inoltre aggravate dagli odori di cucina, e la sensazione di vuoto allo stomaco non si migliora mangiando, poi infine, sono accompagnate da desiderio di cibi acidi , nausee mattutine, pesantezza addomino-pelvica, stitichezza con sensazione di nodulo al retto ed emorroidi. Questo farmaco è particolarmente indicato nei soggetti magri, con macchie brunastre intorno agli occhi e alla bocca, con tendenza alla psicostenia e che presentano sintomi di modalità di reazione sia psorica che sicotica (disturbi epatici, ipertensione portale, infezioni genito-urinarie, micosi, ecc.).

Dosaggio : assumere 9 o 15CH, 5 granuli al giorno ad una dose a settimana.

Tuia :

I disturbi digestivi si trovano in tutto l’addome. Si tratta essenzialmente di flatulenza molto marcata, gorgoglio , rumori idroaerici , legati all’aerogastria e all’aerocolia. Sono aggravate due o tre ore dopo il pasto, dal freddo, dalle cipolle e dagli amidi, migliorate dal caldo. I segni concomitanti non sono caratteristici: nausea, a volte diarrea… Thuja è particolarmente indicata per soggetti corpulenti, freddolosi , inclini alle fobie (in particolare alla cancerofobia) e che presentano sintomi della modalità di reazione sicotica : catarro cronico delle mucose, cutaneo produzioni, ecc.

Dosaggio : assumere 9 o 15CH, 5 granuli al giorno ad una dose a settimana.

 

 

Clementina. M.
Naturopata – Aromaterapeuta / Erboristeria –
Consulente Fitoterapista in Fitoaromaterapia Clinica ed Etnomedicina

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *