Sole e omeopatia, cura naturalmente le preoccupazioni dell’estate

Sole e omeopatia

Allergia al sole o lucite estiva

Dopo 2 o 3 giorni di esposizione al sole intensa e prolungata, sulla pelle non abbronzata possono comparire piccoli foruncoli pruriginosi e chiazze rosse. Questa reazione della pelle alla prima esposizione al sole è un’allergia al sole o lucite estiva. La pelle chiara è più colpita, tuttavia, la pelle scura non viene risparmiata!

Le eruzioni infiammatorie causate dalla lucite sono spesso localizzate su spalle, braccia, décolleté, schiena, mani e piedi. Raramente colpiscono il viso, quest’ultimo essendo esposto gradualmente e regolarmente al sole.

È possibile prevenire questa allergia al sole, che dipende dalla sensibilità individuale, grazie all’omeopatia :

  • Iniziare il trattamento 1 mese prima dell’esposizione al sole, quindi continuare per i primi 15 giorni di esposizione
  • Utilizzo di filtri solari protettivi

In caso di eruzioni cutanee e prurito da esposizione al sole, esistono medicinali omeopatici che riducono e alleviano le sensazioni di edema, bruciore, arrossamento e prurito. Descrivi i tuoi sintomi al tuo farmacista, ti consiglierà il trattamento omeopatico appropriato.

Hypericum perforatum 15CH :

Nella prevenzione della lucite estiva, della fotosensibilizzazione e della fotodermatosi.

Dosaggio: Assumere 5 granuli mattina e sera, 15 giorni prima dell’esposizione al sole, da continuare per tutta la durata dell’esposizione e 1 settimana dopo.

In associazione con :

Muriaticum acidum 9CH :

Per qualsiasi eruzione papulo-vescicolare molto pruriginosa delle aree scoperte.

+ Apis mellifica 15CH :

Per eventuali infiammazioni, edemi rosati e prurito migliorati dal freddo.

+ Istamina polmonare 15CH :

Per modulare il meccanismo della reazione allergica.

Dosaggio: Assumere 5 granuli di ogni ceppo ogni ora fino al miglioramento.

Cura le scottature solari – insolazione

La scottatura solare è un’ustione della pelle.

A seconda del tempo di esposizione, del tempo, del tipo di pelle, ha diversi livelli di gravità delle scottature solari :

  • L’ustione di primo grado :

La pelle diventa rosso vivo, molto sensibile allo sfregamento dei vestiti, finisce per desquamarsi e lasciare macchie depigmentate.

  • Ustione superficiale di secondo grado :

Inoltre, ci sono vesciche circondate da un’area rossa e la pelle è dolorosa.

  • Ustione profonda di secondo grado :

Le vesciche hanno un pavimento pallido a causa della distruzione dei vasi sanguigni. L’ustione non è molto dolorosa perché anche le terminazioni nervose vengono distrutte.

Solo le ustioni di primo grado di piccola entità possono essere trattate con l’automedicazione. L’uso dell’omeopatia porta un vero sollievo quando la pelle è arrossata, gonfia, dolente (a seconda che il dolore sia migliorato dal freddo o con un peggioramento al tatto). L’uso dell’omeopatia è molto efficace anche in caso di formazione di vesciche a seguito di scottature.

L’insolazione è un gruppo di disturbi che si verificano dopo un’esposizione prolungata al sole. Il corpo non riesce più a regolare il calore e questo aumento della temperatura corporea può essere accompagnato da un forte mal di testa, arrossamento della pelle e nausea. La prima cosa da fare è rinfrescarsi e bere regolarmente per abbassare la temperatura corporea. In questo contesto e se non c’è emergenza (febbre alta), l‘omeopatia può essere utile per combattere nausea e mal di testa.

Belladonna 9CH :

Per qualsiasi eritema, arrossamento, dolore con il calore, peggio al tatto.

Dosaggio: Assumere 5 granuli 3 volte al giorno.

In associazione con :

Apis mellifica 15 CH :

Per qualsiasi eruzione eritemato-edematosa, dolore pungente o bruciante, migliorato dal freddo.

Dosaggio: Assumere 5 granuli 3-4 volte al giorno.

Cantharis 5CH :

In caso di vesciche (blister, vesciche). Irritazione e infiammazione della pelle con vesciche brucianti che peggiorano al tatto.

Dosaggio: Assumere 5 granuli 3 volte al giorno.

Morsi di insetto

Appena possibile dopo una puntura benigna (arrossamento, edema e dolore sopportabile): rimuovere la puntura, pulire la zona con un antisettico, raffreddare la zona con un cubetto di ghiaccio arrotolato in un panno pulito: il freddo provoca vasocostrizione dei vasi sanguigni , questo permette di limitare la diffusione del veleno.

L’omeopatia può essere utilizzata nelle persone ipersensibili alle punture di insetti per limitare la reazione durante il periodo di esposizione. L’omeopatia può alleviare sintomi come edema, infiammazione e dolore in caso di punture.

Per alleviare piccoli pruriti (legati a punture di insetti o piante, orticaria, ecc.): gel o stick Dapis, cosmetico naturale per tutta la famiglia a partire da 1 anno.

Consultare invece rapidamente se la puntura è in bocca, collo o in caso di punture numerose perché si può scatenare una grave reazione allergica (angioedema, anche shock anafilattico) che richiede un trattamento d’urgenza.

Apis mellifica 15CH :

Per punture di insetti, scottature solari o anche ustioni con sensazioni infiammatorie acute, violente, accompagnate da edema rosato, parziale o generale, e dolori pungenti e brucianti come da aghi arrossati nel fuoco migliorati da applicazioni a freddo.

Dosaggio: Assumere 5 granuli tre volte al giorno fino a miglioramento.

In associazione con :

Ledum palustre 9CH :

Come prevenzione, per limitare le reazioni alle punture di insetti nelle persone reattive alle punture di insetti.

Dosaggio: Assumere 5 granuli al giorno durante il periodo di esposizione.

Ledum palustre 5CH :

Per tutte le punture di insetti (zanzare) con pelle marmorizzata e fredda.

Dosaggio: Assumere 5 granuli ogni ora fino a miglioramento.

Conosci le virtù della Calendula per la pelle?

Non appena la pelle è secca, indebolita, irritata o addirittura aggredita dal sole, dallo sfregamento o da tutti i tipi di fattori esterni, la gamma di dermocosmetici a base di Calendula da agricoltura biologica (Dermoplasmine®) ti permette di prenderti cura della tua pelle pelle indebolita e danneggiata quotidianamente nel rispetto di tutti i tipi di pelle, anche sensibile grazie alle proprietà addolcenti, lenitive, riparatrici, protettive della calendula.

Lo sapevate ?

Esiste un unguento omeopatico adatto a tutta la famiglia, compreso il bambino, senza limiti di età, indicato nelle ferite e ustioni superficiali di piccola entità e punture di insetti.

Le proprietà cicatrizzanti, antinfiammatorie, antisettiche, lenitive e antipruriginose di questo unguento accelerano la rigenerazione della pelle e migliorano la qualità della pelle rigenerata.

Dosaggio: Applicare l’unguento 2 o 3 volte al giorno dopo aver accuratamente deterso la pelle.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *