Come combattere le prime rughe?

Merci de partager cet article sur
Share on Facebook
Facebook
Pin on Pinterest
Pinterest
Tweet about this on Twitter
Twitter
Share on LinkedIn
Linkedin

Dopo il trentesimo compleanno, stanno emergendo linee sottili e rughe. Le rughe sono una manifestazione biologica dell’invecchiamento cutaneo, sono uno dei primi segni visibili dell’invecchiamento cutaneo. Si trovano principalmente su viso, collo e décolleté (per le donne).

Le diverse rughe e linee sottili:

  • Linee sottili e rughe dovute a disidratazione o secchezza:

Sono dovuti alla scarsa idratazione della pelle. Scompaiono una volta che la pelle è adeguatamente curata, con un’adeguata cura del viso.

  • Le linee di espressione situate sulla fronte, tra le sopracciglia, a livello delle pieghe naso-labiali e agli angoli delle labbra:

Si tratta di pieghe indebolenti associate a rilassamento cutaneo, perdita di tono e compattezza della pelle. Sono responsabili dell’alterazione dei contorni del viso, delle borse sotto gli occhi, delle guance e del doppio mento.

Quali sono i meccanismi dietro le rughe?

Questi sono tre all’origine del suo aspetto:

  • L’azione dei muscoli:

In ogni momento, la pelle è stressata dai movimenti dei muscoli sottostanti. Queste micro-contratture favoriscono la formazione di linee tra le quali la pelle si rassoda, si distende e infine si raggrinzisce per formare le rughe.

  • Modifica dei costituenti del derma:

L’invecchiamento intrinseco e fotoindotto favorisce l’appiattimento della giunzione tra il derma e l’epidermide.

  • La modifica del rilievo della pelle:

Con l’età, le rughe che mettono in tensione la pelle si indeboliscono e si approfondiscono lentamente. Questo fenomeno accelera dopo 60 anni.

Alcuni consigli di bellezza per combattere le prime rughe:

  • Antiossidanti:

Una sostanza antiossidante è un agente il cui intervento previene l’ossidazione, ovvero l’azione dell’ossigeno presente nell’aria o l’azione dei radicali liberi come la vitamina E (agente protettivo delle strutture di membrana delle cellule, esposte ai radicali liberi).

  • Rooibos:

Bere tisane Rooibos aiuta a ritardare l’invecchiamento della pelle. Il rooibos è povero di tannini e completamente privo di teina, anche la sua concentrazione di antiossidanti è molto alta.

  • Massaggi viso:

Pizzichi leggermente le guance tra pollice e indice e gira una volta in una direzione, una volta nell’altra, questo aiuta a riattivare la circolazione sanguigna e tonificare il viso. Lo facciamo sulla parte superiore e inferiore delle guance, davanti e dietro ogni notte.

Per ridurre le rughe, posizionare i polpastrelli al centro della fronte e farli scorrere verso le tempie, allargando gradualmente le dita. Ripeti 10 volte.

Nel tempo, compaiono linee sottili in bocca, principalmente sul labbro superiore. Per ridurli o non vederli mai apparire, pizzica con decisione i contorni della bocca tra il pollice e l’indice, perpendicolarmente alle piccole linee sottili. Questo sfocerà le rughe verticali.

Massaggiare la zona degli occhi è essenziale perché questa fragile regione segna facilmente quando sei stanco. Massaggio a forma di cerchi. Posiziona l’indice e il medio sulla punta interna delle sopracciglia. Quindi fai scorrere le dita verso l’esterno seguendo le sopracciglia, quindi scendi, segui l’osso per fare un cerchio e poi sali.

  • Maschere, scrub e peeling:

Come conseguenza dell’invecchiamento cutaneo, le rughe sono anche causate dal sole, dallo stress e dall’eredità. Anche se inevitabili, alcune azioni quotidiane consentono di rallentare e limitare il loro aspetto.

Il primo gesto di bellezza da adottare ogni giorno è l’idratazione. Questo viene fatto mattina e sera dopo aver lavato il viso. Un altro importante rituale per combattere gli effetti dell’invecchiamento e delle rughe è applicare regolarmente una maschera sul viso ma anche sul décolleté.

La base di una bella pelle è la pulizia! Ogni mattina e ogni sera si consiglia di rimuovere le impurità e / o il trucco utilizzando una lozione tonica, acqua micellare o struccante, prima di applicare la crema.

Per una pulizia ancora più profonda, strofina il viso e tutto il corpo almeno una volta alla settimana. Lo scrub aiuta a rimuovere le cellule morte e promuove anche l’assorbimento dei prodotti per la cura della pelle che usi.

Pensa anche al peeling! Il peeling scioglierà le cellule morte della pelle e cancellerà le linee sottili, le macchie e le irregolarità mentre leviga la zona degli occhi, affinando i lineamenti e rimpolpando gli zigomi. La tua pelle si sbuccerà e rivelerà tutta la sua nuova luminosità.

  • Per bere molta acqua:

Normalmente, l’acqua viene catturata nel corpo dalle cellule della pelle che agiscono come spugne, attirando e trattenendo l’acqua. Le cellule impregnate d’acqua si moltiplicheranno e formeranno una struttura densa che mantiene i diversi elementi della pelle (fibre di collagene, elastina e altre cellule).

L’acqua si diffonderà quindi continuamente sulla superficie della pelle, dove cercherà di evaporare. Ma sulla superficie della pelle sono presenti anche i lipidi (grassi) che trattengono l’acqua per formare un film protettivo, barriera essenziale per affrontare le aggressioni esterne.

Per contrastare il naturale invecchiamento della pelle e la disidratazione legata a fattori ambientali, è fondamentale bere molto.

  • Ginnastica facciale:

La ginnastica facciale consiste nel fare diversi piccoli esercizi in cui contrarrai e / o rilasserai alcuni muscoli del viso, per un effetto antietà.

  • Proteggiti dal sole:

L’esposizione prolungata al sole è dannosa per la pelle. Oltre ad aumentare il rischio di sviluppare il cancro della pelle, i raggi UV accelerano l’invecchiamento della pelle.

L’invecchiamento precoce della pelle è infatti il ​​primo effetto cronico di un’eccessiva esposizione al sole. Si manifesta 10 o 20 anni dopo l’irradiazione.

I raggi ultravioletti agiscono sulle cellule della pelle e abbattono le catene del DNA che vengono costantemente corrette dagli enzimi di riparazione. Se questo meccanismo viene sopraffatto, in caso di esposizione prolungata, vengono colpite le cellule dello strato basale, che assicurano il rinnovamento cutaneo. La loro produzione di melanina, collagene ed elastina diminuisce.

Pelle secca, rughe più pronunciate, perdita di elasticità, pigmentazione (lentigo solare), disidratazione, ecc. sono tutti segni di invecchiamento.

Per proteggere la tua pelle, è quindi importante applicare la protezione solare perché protegge la tua pelle dai raggi UV e quindi previene le scottature. Limita il rischio di cancro della pelle e riduce al minimo l’invecchiamento cutaneo proteggendo la pelle dai raggi UVA. Scegli un fattore di protezione solare adatto al tuo fototipo (minimo 30) e non dimenticare di riapplicarlo regolarmente, vale a dire ogni 2 ore o dopo ogni nuotata o attività sportiva.

  • Vitamina C:

L’acido ascorbico è un antiossidante che ha effetti positivi nella lotta contro l’invecchiamento. Svolge anche un ruolo nella formazione del collagene.

 

Piante medicinali e rughe:

Questi oli sono rigeneratori topici della pelle indicati per aiutare a ridurre le linee sottili e le rughe.

Questo olio è utilizzato nella prevenzione delle rughe. L’olio di enotera contiene polifenoli che sono antiossidanti.

Il cisto viene utilizzato nei preparati contro l’invecchiamento cutaneo, le rughe e le smagliature per le sue proprietà astringenti e tonificanti.

Molto utilizzato in dermatologia e cosmetica, quest’olio è buono per la pelle, emolliente e idratante (vitamine A ed E) per la pelle esposta al sole (scottature solari); miscelato con olio di enotera, rallenta l’invecchiamento cutaneo misto ad argilla. L’olio di nocciolo di albicocca ravviva il tono della pelle, cancella le rughe e ammorbidisce la pelle secca.

Questo idrolato è un agente rigenerante e antietà per tutti i tipi di pelle. Antiossidante, combatte i radicali liberi e permette un vero e proprio lifting della pianta.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *