Tratta i disturbi del sonno in modo naturale con l’omeopatia

I disturbi del sonno influenzano notevolmente la qualità della vita. Di conseguenza, l’insonnia è un motivo frequente per consultare o chiedere consiglio alla farmacia. Se le molecole con prescrizione medica sono numerose, il loro uso deve essere limitato per evitare qualsiasi assuefazione. Allo sportello della tua farmacia possono essere offerte misure sullo stile di vita o alternative terapeutiche.

Il sonno è uno stato speciale del sistema nervoso centrale, che nell’uomo si alterna ciclicamente alla veglia. L’alternanza sonno-veglia si acquisisce gradualmente dopo la nascita, a causa di due fenomeni: l’omeostasi del sonno o pressione del sonno (una diminuzione del tempo di sonno aumenta la propensione ad addormentarsi e viceversa un eccesso di sonno disturba l’addormentamento) e il ritmo circadiano del sonno dipendente da un orologio biologico, con sincronizzazione da fattori esterni.

Perché è importante prendersi cura della qualità del proprio sonno ?

Le conseguenze di una mancanza di sonno si vedono facilmente nelle farmacie o negli studi medici, dove si perde il numero di pazienti che soffrono di disturbi del sonno o di stress eccessivo. La Francia, in particolare, è purtroppo il secondo consumatore di benzodiazepine, il che è estremamente doloroso quando si conoscono i rischi associati all’uso prolungato di queste molecole.

Paradossalmente, sempre più pazienti stanno perdendo fiducia nell’allopatia a seguito dei vari scandali degli ultimi anni. Questi pazienti quindi si rivolgono spesso a terapie naturali nel tentativo di ritrovare la serenità e il sonno. Tra questi ultimi, l’omeopatia.

L’omeopatia è davvero molto efficace in questo settore e ripristinerà il benessere e il sonno causando molti meno effetti collaterali rispetto agli ansiolitici e agli ipnotici.

L’insonnia è un disturbo regolare che, per essere diagnosticato come tale, deve manifestarsi almeno tre volte a settimana e lo è da più di un mese. Altrimenti parliamo di “brutte notti”. L’insonnia si manifesta in tre modi che non si escludono a vicenda:

  • Ritardo nell’inizio del sonno di almeno 30 minuti
  • Risvegli notturni (almeno due per notte) che rendono difficile addormentarsi
  • Sveglia presto, almeno un’ora dall’orario programmato

Questa mancanza di sonno ha ripercussioni il giorno successivo, il corpo non avendo beneficiato di tutte le riparazioni necessarie per un funzionamento ottimale durante la notte: stanchezza; disturbi della concentrazione e dell’umore …

Alcuni trattamenti omeopatici per combattere i disturbi del sonno

Insonnia durante il sonno :

Questo ceppo è indicato all’indomani di cattive notizie, nervosismo anticipato con inibizione e peggioramento dei sintomi per paura di non addormentarsi.

Dosaggio: assumere 5 granuli prima della cena e prima di coricarsi. Da rinnovare in caso di risveglio notturno.

Efficace all’indomani di emozioni, dolori, con comportamenti paradossali, ipersensibilità o addirittura spasmi (nodo alla gola, singhiozzo, nodo allo stomaco).

Dosaggio: Assumere 5 granuli prima di cena e prima di coricarsi. Da rinnovare in caso di risveglio notturno.

Utilizzato in caso di iperidazione, a seguito di emozioni forti o felici.

Dosaggio: Assumere 5 granuli prima di cena e prima di coricarsi. Da rinnovare in caso di risveglio notturno.

Risvegli notturni :

Questa varietà viene utilizzata in caso di risveglio notturno tra mezzanotte e l’una di notte, con angoscia, sensazione di morte imminente, intensità e brutalità.

Dosaggio: assumere 5 granuli prima della cena e prima di coricarsi. Da rinnovare in caso di risveglio notturno.

Efficace nella difficoltà di addormentarsi con il risveglio intorno alle 3 del mattino accompagnato da preoccupazioni, sensibilità al rumore e superlavoro.

Dosaggio: assumere 5 granuli prima della cena e prima di coricarsi. Da rinnovare in caso di risveglio notturno.


Incubi
:

Utile in caso di incubi e agitazione, rabbia, violenza e gelosia.

Dosaggio: assumere 5 granuli prima della cena e prima di coricarsi. Da rinnovare in caso di risveglio notturno.

Utilizzato nei casi di ansia, paura della solitudine, paura del buio, incubi. Utile anche per chi parla mentre dorme, in caso di incubi notturni o per chi ha bisogno di una luce notturna o di una luce diffusa per dormire.

Dosaggio: Assumere 5 granuli prima di cena e prima di coricarsi. Da rinnovare in caso di risveglio notturno.

Ceppo efficace per gli incubi, tremori della mano durante il giorno, per le persone che parlano durante il sonno o digrignano i denti di notte.

Dosaggio: assumere 5 granuli prima della cena e prima di coricarsi. Da rinnovare in caso di risveglio notturno.

 

 

Clémentine. M.
Naturopata – Aromaterapista / Erborista – Fitoterapista
Consulente in fito-aromaterapia clinica ed etnomedicina

Lascia un commento